• La Redazione

#YourFutureisAI con Oreste Trematerra di Thales Alenia Space Italia

L’ avanzare dell’ Artificial Intelligence prosegue senza sosta, è ormai un dato di fatto che nei prossimi anni questa tecnologia innovativa sarà identificata come uno dei principali fattori di sviluppo del nostro Paese in ottica Digital Transformation. Già ad oggi i settori più attivi in termini di investimenti in soluzioni AI sono: - Finanza (23%) - Energia/utility (14%) - Manifattura (13%) - Telco e media (12%) - Assicurazioni (11%).

Dunque possiamo osare nel proclamare che nel 2021, non ci può essere sviluppo senza l'Artificial Intelligence.



Per analizzare più da vicino questo sviluppo costante al quale stiamo assistendo nel nostro paese, The Artificial Intelligence School ha invitato alcuni dei professionisti del settore, nonché docenti della Scuola, all'iniziativa #YourFutureisAI. Un'intervista che in sole sei domande ci permetterà di conoscere in prima persona il parere di alcuni dei massimi esperti del settore sulle potenzialità e gli sviluppi che stanno rendendo protagonista l'AI in questi ultimi anni.


Che #YourFutureisAI abbia inizio in compagnia di Oreste Trematerra!



The Artificial Intelligence School

Chi è lei e come ha cominciato a lavorare nell’ambito dell’ Artificial Intelligence?


Oreste Trematerra

Mi chiamo Oreste Trematerra ed ad oggi sono il responsabile degli studi e dei progetti su tematiche di Artificial Intelligence e Cyber Security in Thales Alenia Space Italia.

Ho iniziato a lavorare nell’ ambito dell’ Artificial Intelligence ai tempi dell’università con una tesi sul riconoscimento di oggetti. Ho proseguito il percorso in varie aziende in modo sempre più approfondito con il crescere dell’interesse sulla tematica.

Come in tanti settori anche quello spaziale sta avendo un forte impatto dall’ utilizzo di questa tecnologia con l’obiettivo di realizzare asset autonomi in grado sempre più di prendere decisioni a fronte di variabili ed ambienti sconosciuti.



The Artificial Intelligence School

Perché crede che l’AI sia considerata una tecnologia rivoluzionaria?

Esperto Thales Alenia Spaces Oreste Trematerra

L'intelligenza artificiale è una tecnologia rivoluzionaria che avrà sulla società un impatto simile all'elettricità e al motore a combustione interna. Gli investimenti privati e pubblici in AI sono in piena espansione in un panorama contraddistinto da competitività, investimento e ricerca. L’AI sta cambiando e cambierò sempre più il nostro modo di vivere.




In quali ambiti a suo parere l’applicazione dell’ Artificial Intelligence potrà fare la differenza?


Oggi l’AI insieme ad altre tecnologie come big data e Blockchian

ed in un mondo sempre più IoT based, sono il motore di una vera e propria digital revolution.

Docente The Artificial Intelligence School Oreste Trematerra

Queste tecnologie cooperando tra loro faranno la differenza in molti settori tra cui:

- la medicina: tramite l’AI non solo prototipi ma anche soluzioni operative sono state realizzate per operare (robotica) e\o monitorare (AI-chip) lo stato di salute delle persone.

- le imprese: tramite un processo di digital transformation stanno cambiando i loro core business automatizzando settori come il controllo della qualità dei prodotti (Detection of failure) e l’interfaccia verso l’utente (e.g. robot chat)

- Automobili e Smart City: macchine a guide autonome e smart device (e.g Alexa),

stanno entrando sempre di più nella nostra vita quotidiana

- Spazio: missioni di osservazione della terra e di esplorazione dello spazio utilizzano sempre più l’AI per migliorare autonomia e l’ accuratezza delle missioni spaziali

- Sicurezza: la sicurezza informatica utilizza l’AI per rendere i sistemi più resilienti e sicuri rispetto a minacce sempre più pericolose.





Quali sono le potenzialità occupazionali che questa tecnologia offrirà nel prossimo futuro?


Se da una parte è vero che l’AI sostituirà molte figure operative dall’altra parte offrirà

nuove opportunità occupazionali richiedendo esperti di questa tecnologia in vari ambiti: - Sviluppo (e.g. programmatori) - Gestione e operatività (e.g. make decision) - Sicurezza (esperti cyber) - Innovazione (innovation manager) - Etica (nuove entità per il controllo dell’AI).





Quali skills pensa un giovane debba possedere o acquisire, per essere un candidato ideale nel mercato del lavoro attuale?


L’AI è sinonimo di innovazione, è importante avere prima di tutto una visone aperta e non

chiusa da soluzione “classiche” il cui paradigma deterministico ne limita l’operatività. L’AI ha varie soluzioni, conoscerle è importante perché è fondamentale scegliere quella più adatta per ogni settore e problematica. Solo così l’AI può fare la differenza e non essere solo un cambio tecnologico; un percorso a 360 gradi di questa tecnologia è fondamentale per essere un candidato che possa da subito essere parte di una team ed di una soluzione. Skills basati su una base di programmazione, di AI managment, con una conoscenza delle soluzioni allo stato dell’arte delimita la differenza tra un conoscitore dell’AI ed un candidato ideale nel mercato del lavoro attuale.




La invitiamo a concludere con questo slogan: “L’artificial Intelligence è …….”




"L’ artificial Intelligence è oggi il nostro futuro e domani l’ambiente in cui vivranno i nostri figli"

- Oreste Trematerra -





Ringraziamo l'ingegnere Oreste Trematerra per aver condiviso con noi il suo punto di vista e aver partecipato all'iniziativa #YourFutureisAI.


🟣 Vuoi saperne di più sul Master Lab in Artificial Intelligence Technology & Management?

Partecipa al Digital Open Day del 27 Aprile alle ore 16:30 - live streaming sul Campus Virtuale della Scuola e scopri come accedere al Master Lab e conquistare una delle 13 Borse di Studio e/o uno dei 5 Bonus didattici riservati ai partecipanti.

Link d'iscrizione: https://www.theartificialintelligenceschool.it/digital-open-day Grazie per aver condiviso con noi il tuo tempo! Buona giornata!



88 visualizzazioni