AI Trend 2022

Il mercato dell'Intelligenza Artificiale è in forte crescita anche in Italia: dagli 860 milioni di euro del 2021 si arriverà a 1,1 miliardi nel 2022 fino a raggiungere 1,4 miliardi di euro nel 2023.

Nel 2022 e negli anni successivi, l'IA sarà sfruttata per semplificare le operazioni e renderle più efficienti.
Le aziende dovrebbero cercare di trarre vantaggio dall'applicazione commerciale dell'intelligenza artificiale migliorando l'infrastruttura IT e la gestione dei dati. Il livello di maturità digitale è cresciuto, con un approccio sempre più orientato ad incrementare un percorso di transizione digitale e con un’attenzione specifica soprattutto all’intelligenza artificiale, tecnologia traversale a diverse funzioni aziendali.

Gli ingegneri di intelligenza artificiale e machine learning sono esperti di progettazione informatica e coding. L’apprendimento automatico è una specializzazione con notevoli prospettive: si pensi al riconoscimento vocale o al riconoscimento delle immagini. 

reet-talreja-7Ne_rNvQldw-unsplash.jpg

Le applicazioni AI in particolare nel riconoscimento vocale sono in grado di determinarne l'identità. Per identità intendiamo l'età di una persona, il sesso e lo stato emotivo. I principi su cui si basa il riconoscimento vocale per la sorveglianza possono essere gli stessi di Alexa o Google Assistant .

Donna che conferma la sua consegna su smartphone

L’AI sta già influenzando il settore commerciale, e continuerà a farlo. Secondo uno studio di Harvard Business Review, le aziende che utilizzano l’intelligenza artificiale per le vendite possono aumentare i propri contatti di oltre il 50%, ridurre i tempi di chiamata del 60-70% e ottenere riduzioni dei costi del 40-60%.

(Fonte, Sole 24Ore)

Data scientist, ingegneri, esperti di data labeling, specialisti di hardware e nel settore protezione dati: saranno queste le professioni del futuro nel mondo dell’intelligenza artificiale.
I data scientist sanno leggere i dati ricavati dall’intelligenza artificiale per indicare linee di tendenza utili a chi prende decisioni strategiche. Gli “esperti dei dati” utilizzano le operazioni complesse dell’intelligenza artificiale per stabilire, per esempio, gli orientamenti dei consumatori.

Un’indagine del Digital Innovation Hub Lombardia evidenzia che circa nove piccole imprese su dieci (l’88%) considerano l’intelligenza artificiale sempre più “un fattore strategico”. Nelle recenti classifiche Eurostat, l’Italia si è piazzata al nono posto per percentuale di imprese, con almeno 10 dipendenti, che utilizzano l’intelligenza artificiale.

Braccio robot

Da un’analisi di McKinsey & Company, con il supporto di MIMO (MIT Machine Intelligence for Manufacturing and Operations), emerge uno studio dell’impatto della machine intelligence sull’industria e della standardizzazione dei processi, uno dei fattori chiave che determina il successo dell’applicazione dell’intelligenza artificiale nell’industria. Le aziende della classe leader sono favorite in questa analisi perché sono adeguatamente strutturate per costruire processi robusti e procedure unificate che massimizzano i vantaggi dell’utilizzo della machine learning in ambito operativo.

(Fonte, Sole 24Ore)

L'area di sviluppo dell'Intelligenza Artificiale è la punta di diamante di tutto quel segmento legato all'automazione dell'analisi dei big data, che ha un ruolo chiave nell'attuale economia mondiale. Circa il 5% delle aziende in Italia, soprattutto di grandi dimensioni, ha pianificato un investimento nelle piattaforme di Big Data Analysis nei prossimi 12 mesi: il segmento ha toccato un valore complessivo di circa 2,5 miliardi di euro nel 2021 e potrebbe superare i 3 miliardi di euro nel 2023.

(Fonte, Ansa.it)

“Dobbiamo essere costantemente aperti a nuove idee e approcci,
come l’intelligenza artificiale, ed essere disposti a sfidare le ipotesi”.


Marc Benioff, CEO di Salesforce